martedì 2 giugno 2020

Con la Fase 2 l'inquinamento torna su e non è una buona notizia

http://federico-valerio.blogspot.com/2020/06/con-la-fase-2-linquinamento-torna-su-e.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+ScienziatoPreoccupato+%28Scienziato+Preoccupato%29
prof. Federico Valerio: Per tutta la Fase uno (11 marzo - 4 maggio) la centralina ha registrato un netto e rapido calo di questo inquinante, prodotto prevalentemente dal traffico veicolare e dalle vicine emissioni portuali.
Per un altro importante inquinante come le polveri con diametro inferiore a 2,5 micron (PM2,5) , la storia è diversa, come mostra la Figura 2. Tranne i giorni seguenti il capodanno le concentrazioni medie di PM2,5 nelle tre fasi dell'emergenza non mostrano significative differenze e i valori medi di ciascuna fase sono nettamente inferiore al limite di 25 microgrammi/metro cubo ( linea rossa continua).
Questi andamenti sono confermati dalle misure effettuate contemporaneamente presso le altre tre centraline ARPAL che a Genova misurano sia il biossido di azoto che il PM2,5 come mostrano la Tabella I e Tabella II.
FEDERICO-VALERIO.BLOGSPOT.COM
Fig. 1 Andamento giornaliero della concentrazione di biossido di azoto in lungomare Canepa a Genova Dal 4 maggio l'Italia è entrata ne...

STRAGE SILENZIOSA NEI MACELLI DEL NORD AMERICA. I fantasmi dell’industria Decine di impianti di confezionamento di carne sono stati fonte di contagio. Migliaia i lavoratori malati, molti i morti. Operai essenziali per la catena alimentare, ma invisibili a tutti. Gli ultimi Sono migliaia gli stranieri costretti in filiera, ammassati, senza protezioni E sotto ricatto. Un mare di contagi In Canada 2.200 lavoratori di 28 macelli sono risultati positivi al nuovo coronavirus e 5 sono morti. Altri 600 operai dello stabilimento JBS Canada sono stati infettati: circa 200 impianti hanno registrato casi di Covid La vicenda ZERO DIRITTI Un bonus di 500 dollari per chi non perde giorni di lavoro per malattia


IL FATTO QUOTIDIANO | Lunedì 25 Maggio 2020 OLIVIER MONNIER

Amazzonia in fiamme per la crisi da Covid. LA MAG GIORE FORESTA PLUVIALE DELLA TERRA HA UNA SUPERFICIE PARI A23 VOLTE L'ITALIA, CI VIVE UNA SPECIE SU 10 AL MONDO: È IL “MOTORE” CONTRO LE VARIAZIONI CLIMATICHE. LA FORESTA Gli ultimi dati sulla defore stazione in Amazzonia per il periodo dicembre 2019 - marzo 2020 diffusi dall'Istituto nazionale di ricerc a spaziale brasiliana (Inpe) hanno rilevato una superficie disboscata pari a circa 796,08 chilometri quadrati, l'equivalente di 80mila campi da calcio La maggior fore sta pluviale della Terra ha una superficie di 7 milioni di chilometri quadrati, pari a 23 volte l'Italia ed è la casa di una specie su dieci al mondo e il “motore ” della resilienza planetaria alla crisi climatica



IL FATTO QUOTIDIANO | Lunedì 25 Maggio 2020 di Nicola Borzi

L'AMAZZONIA brasiliana non è l'unica vittima ambientale della recessione causata dalla pandemia. Muttulingam Sanjayan, amministratore delegato di Conservation International, un'organizzazione ecologica non governativa che lavora in 30 Paesi, spiega che l'impennata dell'espansione agricola e dei disboscamenti illegali hanno accelerato la deforestazione anche in Colombia e in Cambogia. Sanjayan aggiunge che “in Kenya il bracconaggio, la caccia illegale agli elefanti per l'avorio e la produzione di carbone vegetale sono in aumento, probabilmente



Lunedì 25 Maggio 2020 | IL FATTO QUOTIDIANO N.B.

Lo shopping di Egitto e Turkmenistan: elicotteri, caccia e armi. Industria bellica italiana Ecco tutte le commesse del 2019 contenute nella relazione presentata dal governo in Parlamento. Tutto fa brodo Il giro di affari di 5,17 miliardi è alimentato anche da mezzi dismessi dall’Esercito. Egitto Il Paese del generale Al Sisi ha ricevuto nel 2019 una commessa di elicotteri, 32 esemplari di due modelli diversi: 24 AW149 e 8 AW189. Il Cairo aspetta ancora la consegna di due fregate Fremm di Fincantieri e pare intenzionato ad allargare i rapporti in questo settore con l’It a - lia, ma Roma indugia anche per il caso Regeni 881 milioni Turkme nist an I turcomanni sono il secondo cliente dell’industria italiana delle armi dopo l’Egitto. Il Paese asiatico ha un sistema dittatoriale e in tutte le classifiche è in fondo, soprattutto per la libertà di stampa. I turcomanni hanno acquistato dall’Italia 6 aerei militari, 4 da combattimento e 2 da addestramento. L’intera commessa proviene da Leonardo 446 milioni Algeria 172 milioni Algeri è ai primi posti nella classifica dei clienti italiani de l l’industria bellica, il secondo Paese africano dopo l’i n a r r ivabile Egitto. Dalla relazione annuale del governo sulla vendita delle armi non è chiaro cosa abbiano movimentato i 172 milioni spesi da Algeri, sicuramente, però, in buona parte si tratta di navi cacciamine


TONI DE MARCHI
E CARLO TECCE IL FATTO QUOTIDIANO | Domenica 24 Maggio 2020

devastazioni Eni, deforestazione in Indonesia per fare il biodiesel. Ambiente in cenere Nonostante la stagione delle piogge, latifondisti senza scrupoli hanno ripreso ad appiccare incendi per estendere le produzioni. Succede anche in Asia e Africa. Business Molti fornitori del gruppo sono coinvolti nella distruzione della giungla. ScempioQuattro società hanno devastato 260 mila ettari di area boschiva dal 2015 al 2018. Il fuoco è più economico delle ruspe per rimpiazzare alberi con piantagioni.


di Stefano Valentino Lunedì 25 Maggio 2020 | IL FATTO QUOTIDIANO |

SOS CLIMA In Italia arriveranno le notti “tropic ali”, ai Tropici tempeste. Arpa Emilia-Romagna ha elaborato gli scenari climatici per il trentennio 2021-2050, nel quadro della Strategia regionale per la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici: rispetto al 1961-1990, in pianura raddoppieranno le notti “tropicali” (con temperatura minima oltre 20 °C), in estate i pomeriggi saranno 3 °C più caldi, con massime vicino a 40 °C, e sarà normale avere un mese intero senza una goccia, mettendo in difficoltà l’a g r i c o ltura e la vita nelle città arroventate.


di Luca Mercalli Domenica 24 Maggio 2020 | IL FATTO QUOTIDIANO

Clima, appello di 700 economisti, scienziati e attivisti a von der Leyen: “È emergenza, tagliare le emissioni del 55% entro il 2030”

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/02/clima-appello-di-700-economisti-scienziati-e-attivisti-a-von-der-leyen-e-emergenza-tagliare-le-emissioni-del-55-entro-il-2030/5821937/
Tra i firmatari del Patto europeo per il clima e l’occupazione inviato alla presidente della Commissione anche sindaci come Leoluca Orlando e Luigi de Magistris e l'ex premier Enrico Letta. Oltre un milione di persone ha già firmato una petizione a sostegno di questa iniziativa su Avaaz.org

Cani salvati dai canili scoprono per la prima volta la gioia del mare

https://www.lastampa.it/la-zampa/cani/2020/06/02/news/cani-salvati-dai-canili-scoprono-per-la-prima-volta-la-gioia-del-mare-1.38918242
(La Stampa) Il sapore della libertà per un cane ha tanti aspetti: dalla possibilità di muoversi liberamente alla serenità di giocare e fare nuove scoperte. Così Lee Asher, un grande amante degli animali che vive in Oregon (Stati Uniti), ha voluto far vivere un’esperienza indimenticabile per nove cani salvati da una vita da trascorrere dentro a un canile: li ha portati in spiaggia, dando loro la possibilità di correre liberi e di tuffarsi nell’acqua del mare.
Lee Asher ha deciso di dare loro questa possibilità per far capire alle persone quanto i cani possano provare gioia e possano trasmetterla. Lui infatti da anni gestisce "The Asher House" e con la sua roulotte viaggia attraverso gli Stati Uniti con i suoi cani per sensibilizzare le persone ad adottare gli animali che si trovano nei rifugi delle città che visita.
LASTAMPA.IT
Il sapore della libertà per un cane ha tanti aspetti: dalla possibilità di muoversi liberamente alla serenità di giocare e fare nuove scoperte. Così Lee Asher, un grande amante degli animali che vive in Oregon (Stati Uniti), ha voluto far vivere un’esperienza indimenticabile per nove cani salv...

Le Baleari provano a riaprire il 21 giugno: “Porte aperte anche agli italiani” I primi ad arrivare nell’arcipelago spagnolo nei prossimi giorni saranno i tedeschi per un progetto pilota. In Spagna confini aperti dal 1° luglio

https://www.lastampa.it/viaggi/mondo/2020/06/02/news/le-baleari-provano-a-riaprire-il-21-giugno-nessuna-discriminazione-verso-gli-italiani-1.38919276

Canarie. Le dune di Maspalomas: un deserto che non rivedremo più. Nell'isola maggiore dell'arcipelago spagnolo che si affaccia davanti all'Africa nord-atlantica c'è un'area sabbiosa di 400 ettari che rappresenta un piccolo unicum. Normalmente sovraffollata di turisti, negli ultimi mesi ha mostrato il suo meglio. Non accadrà probabilmente più: anche perché la riserva naturale sta lentamente soccombendo a causa dell'erosione marina di MICOL PASSARIELLO

https://www.repubblica.it/viaggi/2020/06/01/news/canarie_le_dune_ricomparse_per_l_assenza_dei_turisti-258163625/?ref=RHPPBT-VV-I255524735-C6-P12-S3.2-T1

Ex carcere di Santo Stefano, tavolo per la presentazione del progetto di recupero

https://www.ilmessaggero.it/latina/ventotene_carcere_santo_stefano_silvia_costa_tavolo_istituzionale_sandro_pertini-5264243.html

L'intervista Sentieri, laghi, zone umide nell'estate del Covid. E' il turismo di prossimità Fondi - Escursioni, pic-nic nella natura e passeggiate nei boschi dei Monti Ausoni. L'ente Parco vuole promuovere il territorio. Parla il Direttore De Filippis

https://www.latinaoggi.eu/news/attualita/102075/sentieri-laghi-zone-umide-nellestate-del-covid-e-il-turismo-di-prossimita

Brindisi, raggiunto accordo tra comune e industria chimica. Revocata l’ordinanza del sindaco per bloccare le emissioni

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/06/02/brindisi-raggiunto-accordo-tra-comune-e-industria-chimica-revocata-lordinanza-del-sindaco-per-bloccare-le-emissioni/5822051/
(il fatto quotidiano) il blocco era stato deciso il 21 maggio scorso per “l’aria insalubre” dovuta alle emissioni dell’industria chimica Versalis. Oggi il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha revocato l’ordinanza di sospensione delle attività, dopo che, nel corso di una riunione conclusasi in serata, è stata registrata “l’importante volontà, anche da parte del gruppo Eni Versalis, di costituire un tavolo tecnico permanente che possa studiare tutte le soluzioni impiantistic...
Altro...
ILFATTOQUOTIDIANO.IT
Il blocco era stato deciso il 21 maggio scorso per “l’aria insalubre” dovuta alle emissioni dell’industria chimica Versalis. Oggi il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha revocato l’ordinanza di sospensione delle attività, dopo che, nel corso di una riunione conclusasi in serata, è sta...
Il primo cittadino, Riccardo Rossi, "è stata l'importante volontà, anche da parte del gruppo Eni Versalis, di costituire un tavolo tecnico permanente che possa studiare tutte le soluzioni impiantistiche e di miglioramento della rete di monitoraggio e controllo dei dati". Il presidente della Puglia, Emiliano: "Una buona notizia"

Canada Il mega-impianto è ritenuto pericoloso da indiani e ambientalisti, ma il Covid-19 non permette assembramenti. Trudeau rivuole l’oleodotto I contestatori restano a casa. E' il momento per completare l’opera: chi protesta potrà farlo al massimo in 15 persone ‘‘Voltafaccia Disoccupazione al 13%, il lavoro manca: così il premier mette da parte la sua sensibilità ecologista DA ALBERTA AL CONFINE CON GLI USA IL TRANS MOUNTAIN è l'oleodotto i cui lavori sono iniziati in dicembre, si tratta di una espansione dell'impianto vecchio di 67 anni.


IL FATTO QUOTIDIANO Mercoledì 27 Maggio 2020 di Giampiero Gramaglia
Il progetto
prevede che possa
triplicare la capacità
di rifornimento, da 300
mila a 890 mila barili al
giorno. Il primo ministro
Trudeau (in basso) ha
difeso l'opera dicendo che
è di vitale interesse per
l'economia; nel 2018
il governo ha rilevato
l'impianto dalla Kinder
Morgan per 4,5 miliardi
di dollari