lunedì 5 dicembre 2022

il fatto quotidiano Oggi In Edicola del 5 Dicembre 2022

 dalla newsletter de il fatto quotidiano


Enti Locali

Province, il grande ritorno: 2.500 poltrone per i partiti

Svuotate a metà nel 2014 dalla legge Delrio, ora le destre rivogliono l’elezione diretta. E i posti

di Lorenzo Giarelli

 
L'editoriale di Marco Travaglio
 

Ma mi faccia il piacere

Hobby. “Se uno vuole pagare due euro il caffè con la carta di credito è solo un rompipalle. Io cerco di pagare in contanti, perché a me piace andare a prelevare al bancomat” (Matteo Salvini, Lega, vicepremier e ministro delle Infrastrutture, Twitter, 2.12). Non era meglio suonare ai citofoni? Dovere di cronaca. “Il mio scroto […]

 
Scopri l'offerta
Prima Pagina
 
L’intervista

Maurizio Landini: “Cosa han fatto di male i poveri a Meloni? Ora con Bonomi si dialoga”

“Anziché aumentare i salari premiano l’evasione fiscale. Utile un incontro con Confindustria. C’è bisogno di una legge sulla rappresentanza e sul valore generale dei contratti collettivi nazionali sancendo così un salario minimo e tutele per tutti”

di Salvatore Cannavò

 
Stasera sui Rai3

Le nuove “case” della salute inaugurate dal duo Fontana & Moratti sono vuote

Nella regione travolta dal Covid record di tagli di nastri e di strutture senza medici

di Fq

 
2023-2024

Bomba sulle bollette elettriche: rischiano migliaia di imprese

Al CentroSud chi si ritrova senza fornitore da gennaio pagherà sovrapprezzi da 200 euro al MWh

di Antonio Rizzo

 
 
L’intervista

Cina, la sociologa Chan: “Libretto rosso addio, l’operaio lotta grazie al cellulare”

Docente all'Istituto Politecnico di Hong Kong: “Non emerge nessun leader, ma forme di solidarietà tra i lavoratori; tenuti all’oscuro dei rischi di contagi per la pandemia si affidano ai telefoni, l’unica libertà che hanno”

di Eric Sautedé

 
 
L'intervista capovolta

Vincenzo Visco: “Il Pd si svegli: presto Meloni se la prenderà con la democrazia”

“Quando si incarterà, la destra darà colpa ai mille ostruzionismi. Secondo me l’Europa farà casino sulla nostra nuova politica fiscale”

di Antonello Caporale

 
 
Disastri

L’Italia è una enorme Ischia e guarirla costa 200 miliardi

Cementificazione e consumo di suolo sono una costante da Nord a Sud: ora gli “eventi estremi” causati dai cambiamenti climatici mettono alla prova territori devastati per decenni

di Alberto Ziparo

 
 
Svelati i 22 big

Sanremo, anche stavolta servirà l’effetto sorpresa

Amadeus convoca una truppa di solida resa televisiva, tra roboanti ritorni di molti Vecchi, Maturi, Consolidati e Contemporanei che potrebbero stupire

di Stefano Mannucci

 
 
Scandalo Agnelli

CR7 perde il primo match con la Juve

CR7 chiede alla Procura di Torino gli atti d’inchiesta sulla Juventus, ma resta a mani vuote: “Non ha titolo per riceverli”. Eppure, di carte, ne ha già: le “tre carte” rivelate dal Fatto. Trescritture private con le quali, dopo aver rinunciato a 4 stipendi, si assicurava di recuperarne 3: sia se restava in bianconero (“premio […]

di Antonio Massari

 
In Primo Piano
 
Congresso Pd

Schlein lancia la sua sfida: “Basta inciuci, no a Renzi”

“Rinnoviamo, via le correnti: ma non voglio una resa dei conti”

di Luca De Carolis

 
Momenti demenziali

La sai l’ultima?

Ministri ornitologi, sindaci social, maestre sans papier, eutanasie sfiorate, nonne in manette e ladri con la ricetta

di Tommaso Rodano

 
Energia e sanzioni

Petrolio russo sotto embargo L’Opec+ ‘salva’ la produzione

Stop Ue al greggio via mare se il prezzo supera i 60 dollari Taglio dei barili rimandato: compromesso con Washington e Mosca

di Virginia Della Sala

 
 
Altri Luoghi

Israele: Lanius, il micro-drone che entra pure nelle case

Nelle guerre del futuro, nella lotta al terrorismo, nella repressione del narcotraffico, le “armi intelligenti” svolgeranno sempre un ruolo maggiore per limitare le perdite umane e sferrare al nemico colpi devastanti. La società di difesa israeliana “Elbit Systems” ha presentato in questi giorni un micro-drone chiamato Lanius, progettato per eseguire uccisioni mirate nelle aree urbane, […]

di Fabio Scuto

 
I Commenti
Carlo Di Foggia

Fare la guerra con il libero mercato: folle idea di Kiev e Ue

di Carlo Di Foggia

Cronache scolastiche. Al ministro quasi allergico ai poveri consiglio di rileggere quelle di Sciascia

di Massimo Novelli

DISASTRI L’Italia è una enorme Ischia e guarirla costa 200 miliardi IL FUTURO - Cementificazione e consumo di suolo sono una costante da Nord a Sud: ora gli “eventi estremi” causati dai cambiamenti climatici mettono alla prova territori devastati per decenni DI ALBERTO ZIPARO

 tratto da https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2022/12/05/litalia-e-una-enorme-ischia-e-guarirla-costa-200-miliardi/6895717/

L’Italia è una enorme Ischia e guarirla costa 200 miliardi https://www.ilfattoquotidiano.it/.../litalia-e.../6895717/ via @fattoquotidiano il 94% dei Comuni italiani è a rischio frane o alluvioni con una ripartizione pressoché uniforme da nord a sud e 3,5 milioni di famiglie interessate. Gli “eventi estremi” degli ultimi 12 anni superano quota 1.500 (quest’anno +27%). La sofferenza dei territori è crescente, con suoli “esasperati e stressati” dal succedersi di fenomeni intensi quanto opposti: prolungate ondate di calore e siccità , interrotte da precipitazioni copiose fino alle “bombe d’acqua”.

2023-2024 Bomba sulle bollette elettriche: rischiano migliaia di imprese LA “SALVAGUARDIA” BEFFA - Al CentroSud chi si ritrova senza fornitore da gennaio pagherà sovrapprezzi da 200 euro al MWh DI ANTONIO RIZZO. Passeranno ad Enel?

 tratto da https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2022/12/05/bomba-sulle-bollette-elettriche-rischiano-migliaia-di-imprese/6895728/

Bomba sulle bollette elettriche: rischiano migliaia di imprese https://www.ilfattoquotidiano.it/.../bomba-sulle.../6895728/ via @fattoquotidiano nel biennio 2021-2022 un utente che si fosse trovato senza contratto di fornitura in Sicilia sarebbe stato automaticamente assegnato ad Enel (vincitrice della gara) pagando un sovrapprezzo di 17,80 euro per MWh rispetto al prezzo giornaliero di mercato (PUN). Il 25 novembre Acquirente Unico fa sapere che lo stesso utente nel biennio 2023-2024 pagherà 202,41 euro in più per MWh, in Puglia Basilicata e Molise, il sovrapprezzo sarà di 179,94 euro per scendere ai 123,34 e arrivare sino ai “soli” 83,91 euro del Lazio non prima di aver attraversato i 97,80 che toccheranno agli sfortunati clienti di Campania, Abruzzo e Umbria

la speculazione delle energie fossili e la guerra Russia Ucraina. ENERGIA E SANZIONI Petrolio russo sotto embargo L’Opec+ ‘salva’ la produzione DA OGGI - Stop Ue al greggio via mare se il prezzo supera i 60 dollari Taglio dei barili rimandato: compromesso con Washington e Mosca DI VIRGINIA DELLA SALA

 tratto da https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2022/12/05/petrolio-russo-sotto-embargo-lopec-salva-la-produzione/6895788/

Petrolio russo sotto embargo L’Opec+ ‘salva’ la produzione https://www.ilfattoquotidiano.it/.../petrolio.../6895788/ via @fattoquotidiano 100 le navi comprate da Mosca quest’anno per aggirare l’embargo e il tetto al prezzo su broker marittimi e assicuratori: 29 superpetroliere capaci di trasportare 2 milioni di barili ciascuna, 31 petroliere di dimensioni Suezmax (circa 1 milione di barili) e 49 Aframax da circa 700.000 barili. Sono 60-70 in meno rispetto al numero necessario per mantenere il livello normale di export petrolifero.

si continua con le energie fossili, troppo bassa la produzione di rinnovabili, aumenta il caro bollette. NOVITÀ Meno nucleare e poco “green”: e il costo cresce PREZZI FOLLI - L’energia aumenta più del gas. Gli aiuti durano tre mesi e non basteranno DI ANT. RIZ.

 tratto da https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2022/12/05/meno-nucleare-e-poco-green-e-il-costo-cresce/6895725/

Meno nucleare e poco “green”: e il costo cresce https://www.ilfattoquotidiano.it/.../meno.../6895725/ via @fattoquotidiano rigassificatore galleggiante entri in funzione entro gennaio 2023”. Il riferimento è a Piombino, previsione che già a luglio pareva irrealistica e oggi è nella categoria dell’impossibile. Inoltre si prevedevano 8 GW di nuovi impianti di energie rinnovabili che sarebbero entrati in funzione entro il 2024: realisticamente arriveremo massimo a 5 GW.

BILANCIO “L’elettricità sarà dello Stato”: sessant’anni fa nasceva Enel ENEL - Nel 1962-1992 l’esperimento ha funzionato: azienda sana, infrastrutture utili e costi bassi per i clienti. Oggi può aiutare lo Stato a guidare la transizione o serve altro? DI SIMONE GASPERIN

 tratto da https://www.ilfattoquotidiano.it/in-edicola/articoli/2022/12/05/lelettricita-sara-dello-stato-sessantanni-fa-nasceva-enel/6895721/

Copertina di “L’elettricità sarà dello Stato”: sessant’anni fa nasceva Enel
BILANCIO

“L’elettricità sarà dello Stato”: sessant’anni fa nasceva Enel

DI SIMONE GASPERIN